I luoghi de “I Cinque Re”: Civita di Bagnoregio, o se volete… Forte Edrund

aSfogliando le pagine di un libro fantasy non si segue solamente un’avventura, ma si fa un viaggio in terre nuove e inesplorate, con le loro vette, i loro fiumi, i castelli caratteristici e le foreste cariche di mistero. Un’occasione di fare turismo senza muoversi, per così dire.

Ma ogni scrittore nel creare i suoi paesaggi immaginari deve avere una fonte di ispirazione: nel caso della saga de “I Cinque Re”, molte delle tappe del viaggio dei quattro Custodi sono ispirati a veri “luoghi magici”, che possiamo trovare qui in Italia.

Non ci credete? Allora provate a scorrere queste righe:

“Vicino all’altopiano dove Gadias e i suoi cavalcavano, l’Und [ampia valle incastonata tra i monti n.d.A.] sfoggiava un enorme pilastro di roccia bianca e liscia, l’Edrund, “Il dente dell’Und”, sulla cui cima era costruito l’imponente Forte intagliato direttamente nella roccia bianca dei monti da dove il Re aveva deciso di dirigere la linea difensiva. L’unica via d’accesso a Forte Edrund era un lungo ponte di mattoncini rossi, sorretto da altissime arcate, il cui ultimo tratto era congiunto alle mura della fortezza da un ponte levatoio.” (I Cinque Re-Vol.I, cap.5)

Quella che avete letto è la presentazione di Forte Edrund, importantissima rocca del Regno di Durgal, che è anche teatro di una delle prime battaglie della saga. Ebbene una rocca simile, anche se più piccola di diverso colore, esiste davvero e si trova a pochi chilometri da Roma.
Il suo vero nome è Civita di Bagnoregio, delizioso paesino laziale, oggi meta turistica e mecca degli artisti contemporanei.

Nella realtà la cittadella di Civita di Bagnoregio non è situata su un pinnacolo roccioso, come Forte Edrund, ma su un colle tufaceo, preda dell’azione del tempo. Il panorama offre comunque uno spettacolo incomparabile a chi la osserva dai punti panoramici.

Il paese di Civita di Bagnoregio è arroccato su un colle eroso dal tempo, vediamo il ponte pedonale congiungere l'altopiano poco distante con la città, così come accade per Forte Edrund ne i Cinque Re.

Civita di Bagnoregio: foto Pro Loco Roma

Come il forte, la Civita è accessibile solo attraverso un ponte pedonale e, per questo isolamento forzato, è conosciuta anche come la “città che muore“.
Con soli dieci abitanti, Civita è un luogo incantato, dove il tempo sembra fermo, e dove anche gli animi più rigidi ed inquadrati si sentiranno proiettati in storie di spada e di cavalieri.

Totò e Nino Taranto vestiti da soldati in una scena del film, sullo sfondo i vicoli di Civita di Bagnoregio, ispirazione di Forte Edrudn ne I Cinque Re

Totò e Nino Taranto ne “I due Colonnelli” – Foto: WikiMedia

Non sorprende che Bagnoregio sia di ispirazione per molti artisti, dai musicisti agli scrittori, dai registi ai pittori. Civita di Bagnoregio è stato un set cinematografico per varie serie tv e film, tra cui “Terra Nostra 2” e “I due colonnelli” con Totò per la regia di Steno; ed ospita annualmente una manifestazione jazz e incontri di poesia.

Una volta superato il lungo ponte d’accesso ci accoglie la Porta Santa Maria, che nonostante il nome religioso, presenta invece un motivo molto battagliero:  una coppia di leoni che artigliano due teste umane. Questo in ricordo dei tiranni sconfitti dai bagnoresi, che proprio come gli abitanti di Forte Edrund, erano davvero battaglieri.

Porta Santa Maria- Archivio “Nella Storia” OdetCard.it

Isolata, arroccata su un monte di tufo, con un lungo ponte come unica via di fuga o di accesso, è il luogo perfetto per un’ambientazione fantasy. E, chissà, magari un giorno sarà uno dei set dei Cinque Re… d’altronde sognare non costa nulla, no?

Annunci

2 pensieri su “I luoghi de “I Cinque Re”: Civita di Bagnoregio, o se volete… Forte Edrund

    • Difficile consigliare un’età in particolare, ma può essere particolarmente interessante per i ragazzi tra i tredici e i vent’anni, che vivono la stessa fase di crescita dei protagonisti.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...